Rischio incendi

RISCHIO INCENDI BOSCHIVI E DI INTERFACCIA

Si definisce incendio lo sviluppo del fuoco su un’area boschiva‚ coltivata o incolta‚ oppure antropizzata. Il rischio incendi‚ invece‚ è la propensione che ha il fuoco ad espandersi su boschi‚ aree cespugliate o comunque arborate‚ su terreni coltivati o incolti‚ con il coinvolgimento anche di strutture antropizzate presenti in dette aree. Un incendio è fortemente influenzato da particolari situazioni climatiche ed ambientali (presenza di forti venti‚ condizioni di elevata secchezza della vegetazione‚ temperature elevate‚ etc.) e la sua pericolosità dipende spesso da detti fattori‚ ovvero nella capacità di ingenerare danni al patrimonio selvicolturare‚ boschivo‚ ai centri abitati‚ alle infrastrutture ed al patrimonio edilizio pubblico e privato. In particolari aree geomorfologicamente a rischio‚ per il non facile raggiungimento dei luoghi da parte del personale addetto all’AIB‚ la propagazione del fuoco mette a repentaglio la pubblica incolumità.

Quando un incendio si sviluppa su aree naturali‚ caratterizzate dalla presenza di insediamenti antropizzati‚ prende il nome di incendio d’interfaccia.

Le zone di interfaccia sono definite nel Manuale Operativo per la redazione dei Piani di Emergenza comunali di cui all´O.P.C.M. n.3606/2007‚ ovvero quelle porzioni di territorio (zone‚ aree‚ o fasce) nelle quali “… l’interconnessione fra strutture antropiche ed aree naturali è molto stretta‚ ovvero quei luoghi geografici dove il sistema urbano e quello rurale si incontrano ed interagiscono‚ così da considerarsi a rischio d´incendio d´interfaccia‚ potendo venire rapidamente in contatto con la possibile propagazione di un incendio originato da vegetazione combustibile. Tale incendio può avere origine sia in prossimità dell’insediamento (ad es. dovuto all’abbruciamento di residui vegetali o all’accensione di fuochi durante attività ricreative in parchi urbani e/o periurbani ecc.) sia come incendio propriamente boschivo per poi interessare le aree di interfaccia sopra descritte.”

Per la loro peculiarità‚ tali aree richiedono una particolare pianificazione e vanno individuate nei Piani di Emergenza comunali.

Il territorio della Regione Siciliana è stato sovente oggetto di eventi calamitosi cagionati dal propagarsi di vasti incendi boschivi o d’interfaccia‚ in molti casi riconducibili all’incuria dei cittadini o alla mancata attuazione di adeguate misure di prevenzione. Tali eventi hanno procurato l’incenerimento di ettari di terreno boschivo e‚ in qualche occasione‚ provocato danni alle attività produttive a beni pubblici e privati e perdite di vita umana.

Per mitigare il reiterarsi di tali episodi‚ e arginarne le conseguenze‚ preservando in maniera ottimale l´immensa e multiforme ricchezza della nostra Regione‚ è sempre indispensabile favorire stabili meccanismi di coordinamento e raccordo tra tutte le componenti del Sistema regionale di protezione civile con competenze in materia‚ affinché l´automatismo delle procedure e la complementarietà dei ruoli crei i presupposti per una sinergia di forze efficace ed efficiente soprattutto in contesti di criticità territoriale o emergenziali.

Come è noto‚ infatti‚ detto Sistema è articolato su più livelli territoriali‚ ha competenze trasversali‚ opera in osservanza del principio di sussidiarietà ed è‚ pertanto‚ necessario aver contezza di tutte le risorse umane e materiali disponibili affinché‚ all´occorrenza‚ possano essere attivate con tempestività e senza sovrapposizioni.

La Regione Siciliana‚ con la Delibera della Giunta Regionale n.227/2016‚ ha rafforzato il ruolo del DRPC Sicilia‚ individuandolo quale soggetto deputato al coordinamento di tutte le altre componenti di protezione civile interessate in caso di incendi di interfaccia‚ incrementando al contempo la componente del Volontariato‚ spesso chiamata a cooperare nelle azioni di supporto alle strutture operative competenti nella lotta attiva agli incendi.

Nell´ambito delle attività di previsione dirette all´identificazione e allo studio degli scenari di rischio possibili per le esigenze di allertamento del sistema di protezione civile‚ il Servizio S.5 – Rischi Ambientale ed Antropico del DRPC Sicilia‚ quotidianamente e durante tutto l´anno‚ emette‚ l´”Avviso Regionale di protezione civile-Rischio incendi” con i relativi livelli di allerta.

L´Avviso viene elaborato sulla base dei dati territoriali acquisiti tramite le piattaforme nazionali messe a disposizione dal Centro Funzionale Centrale del Dipartimento di Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri‚ relativamente alla suscettività all´innesco e alla propagazione degli incendi boschivi.

Nel periodo estivo‚ tale avviso è integrato con i livelli di allarme per la prevenzione degli effetti del caldo sulla salute umana e‚ pertanto‚ viene emanato l´”Avviso regionale di protezione civile – Rischio incendi e Ondate di Calore”‚ elaborato sulla base dei dati forniti dai bollettini sulle ondate di calore emanati dal Ministero della Salute.

Tali Avvisi‚ sono diramati giornalmente a tutte le componenti nazionali e regionali coinvolte nella lotta attiva agli incendi‚ nonchè pubblicati sul sito internet istituzionale del DRPC Sicilia al seguente link: https://www.protezionecivilesicilia.it/it/news/?pageid=80

 

Documenti e link utili:

 

  • Attività di contrasto agli incendi boschivi‚ di interfaccia e conseguenti rischi - Anno 2018. Raccomandazioni alle organizzazioni di volontariato di protezione civile.

Prot.30482 DG/DRPC Sicilia del 18.6.2018

 

  • Campagna AIB 2018 – Direttiva sulle attività da porre in essere per la prevenzione e il contrasto del rischio di incendi boschivi e di interfaccia.

Prot.20310 DG/DRPC Sicilia del 26.04.2018

 

 

  • Campagna AIB 2017 – Direttiva sulle attività da porre in essere per la prevenzione e il contrasto del rischio di incendi boschivi e di interfaccia.

Prot.40468 DRPC Sicilia del 12.7.2017

 

  • Attività di contrasto agli incendi boschivi‚ di interfaccia e conseguenti rischi - Anno 2017.

Raccomandazioni alle organizzazioni di volontariato di protezione civile.

Prot.35308 DRPC Sicilia del 19.6.2017

 

  • Attività di contrasto agli incendi boschivi‚ di interfaccia e conseguenti rischi - Anno 2017.

Prot.35285 DRPC Sicilia del 19.6.2017

 

  • Campagna AIB 2017 - Interventi urgenti utili alla prevenzione e contrasto del rischio di incendi boschivi e di interfaccia.

Prot.29191/DRPC Sicilia del 22.5.2017

 

  • MANUALE OPERATIVO PER LA PREDISPOSIZIONE DI UN PIANO COMUNALE O INTERCOMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE - Ott. 2007 - O.P.C.M. 28 agosto 2007‚ n.3606.

http://www.protezionecivile.gov.it/resources/cms/documents/Manuale.pdf

 

  • LINEE GUIDA REGIONALI PER LA PREDISPOSIZIONE DEI PIANI DI PROTEZIONE CIVILE COMUNALI ED INTERCOMUNALI IN TEMA DI RISCHIO INCENDI- ed. 2008.

http://www.regione.sicilia.it/presidenza/protezionecivile/documenti/documenti/20080205_linee_risc_incendio.pdf

 

  • Sei preparato in caso di incendio boschivo?

http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_cosafare_incendi.wp?contentId=APP15011

 

  • Altri documenti.

http://www.regione.sicilia.it/presidenza/protezionecivile/documenti/documenti.asp

 

 



123123