Quando interviene la Protezione civile?
La protezione civile interviene in caso di danni o di pericolo di danni derivanti da calamità naturali‚ da catastrofi e da eventi calamitosi

 

Come è possibile operare nel campo della protezione civile?
Ciascun cittadino (maggiorenne) può diventare VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE. In tal caso è necessario individuare sul proprio territorio un´Associazione o un Gruppo Comunale che svolga tale attività.
Agli aspiranti aderenti si richiedono requisiti di moralità‚ affidabilità‚ buona volontà e disponibilità.
L´ammissione a tali organizzazioni è subordinata alla presentazione di apposita domanda.

 

Chi è la Protezione civile?
Non esiste un´entità unica che rappresenti la Protezione Civile. Il termine spesso crea confusione proprio perché c´è chi lo associa al Dipartimento Nazionale‚ ente a maggiore visibilità attraverso i media‚ e c´è chi invece lo associa al volontariato. Questi sono due elementi di una struttura ben più complessa. Si deve‚ invece‚ parlare di "Sistema di Protezione Civile"‚ al quale partecipano numerosi soggetti‚ così come definiti dalla vigente normativa in materia.
All´attuazione delle attività di protezione civile (L.225/92‚ all´art.6‚ commi 1 e 2) provvedono‚ secondo i rispettivi ordinamenti e le rispettive competenze:
le Amministrazioni dello Stato;
le Regioni;
le Province;
i Comuni;
le Comunità montane;
e vi concorrono gli enti pubblici‚ gli istituti ed i gruppi di ricerca scientifica con finalità di protezione civile‚ nonché ogni altra istituzione ed organizzazione anche privata. Concorrono‚ altresì‚ all´attività di protezione civile i cittadini ed i gruppi associati di volontariato civile‚ nonché gli ordini ed i collegi professionali.
Parte preponderante‚ specie nelle attività di emergenza‚ la ricoprono quegli Enti che‚ così come all´art.7 della L.225/92‚ vengono definiti Strutture Operative Nazionali:
il Corpo nazionale dei vigili del fuoco;
le Forze armate;
le Forze di polizia;
il Corpo forestale dello Stato;
i Servizi tecnici nazionali;
i gruppi nazionali di ricerca scientifica di cui all´articolo 17‚ l´Istituto nazionale di geofisica ed altre istituzioni di ricerca;
la Croce rossa italiana;
le strutture del Servizio sanitario nazionale;
le organizzazioni di volontariato;
il Corpo nazionale soccorso alpino-CNSA (CAI)

 

Che cosa si intende per Protezione civile?
Per "Protezione Civile" si intende l´insieme delle attività umane volte alla gestione dell´emergenza‚ finalizzate a tutelare l´integrità della vita‚ i beni‚ gli insediamenti e l´ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da calamità naturali‚ da catastrofi e da altri eventi calamitosi.

 

Quale sono le attività della Protezione civile?
Le attività della Protezione Civile‚ sono quelle volte alla Previsione‚ Prevenzione dei Rischi‚ Soccorso e Superamento dell’Emergenza.
Previsione: consiste nelle attività di identificazione dei probabili rischi‚ finalizzati a preannunciare‚ monitorare‚ sorvegliare e vigilare in tempo reale‚ prima del verificarsi degli eventi‚ che si verificano sul territorio.
Prevenzione dei Rischi: consiste nelle attività finalizzate ad evitare o ridurre al minimo la gravità dei danni‚ che si possono verificare a causa di eventi calamitosi‚ attraverso l’allertamento‚ la pianificazione dell’emergenza e l’informazione per la popolazione.
Soccorso: consiste nell’attuazione degli interventi di aiuto‚ diretti ad assicurare alle popolazioni colpite dagli eventi calamitosi.
Superamento dell’Emergenza : consiste nell’attuazione delle iniziative necessarie a rimuovere gli ostacoli ed offrire alla popolazione la ripresa di una normale condizione di vita.



Chi è l´autorità locale di protezione civile?
Il Sindaco

 

Che cosa è un’area di ammassamento mezzi e soccorritori?
Le aree di ammassamento dei mezzi e soccorritori sono zone del territorio comunale dove è stato ipotizzato di concentrare tutti i soccorritori eventualmente provenienti da fuori Comune. Tali aree debbono essere predisposte nelle vicinanze delle strade principali o comunque facilmente raggiungibili anche con mezzi di grandi dimensioni‚ possibilmente distanti dal nucleo del centro abitato e‚ ovviamente‚ in zone non soggette a rischio incombente.


Che cosa sono le aree di ricovero della popolazione?
Le aree di ricovero della popolazione sono zone del territorio comunale considerate particolarmente idonee all´allestimento di tendopoli o elementi provvisori di alloggio in caso di necessità alloggiativa della cittadinanza colpita da un evento. Tali aree devono quindi essere dimensionate in modo tale da accogliere una tendopoli‚ di facile accesso‚ facilmente collegabili con i servizi essenziali (luce‚ acqua potabile‚ fognature ecc.) e‚ ovviamente‚ non soggette a rischi incombenti.


Che cosa è un’area di attesa?
Sono aree di prima accoglienza‚ individuate in piazze o comunque luoghi aperti e sicuri‚ ove la popolazione riceverà le prime informazioni sull´evento‚ i primi generi di conforto in attesa dell´eventuale allestimento delle aree di ricovero della popolazione con tende o elementi provvisori di alloggio.


Quali sono i numeri di telefono dei servizi tecnici‚ sanitari e di polizia urgenti
Numero unico europeo per l’emergenza -112
Vigili del fuoco – 115
Soccorso sanitario – 118
Carabinieri – 112 Polizia – 113
Antincendio Boschivo (AIB) – 1515
Emergenza in mare - 1530
Sala Operativa Regionale Integrata siciliana di p.c.: 800404040

 

Dove si trova la protezione civile regionale:
La protezione civile regionale si trova a Palermo via Abela‚ 5

 

Qual´è la posta Certificata del dipartimento della protezione civile della Regione siciliana.
dipartimento.protezionecivile@certmail.regione.sicilia.it



123123